POKER ALLA SIBILLA,VOLA IL MONTE DI PROCIDA in Coppa Italia

Il Monte di Procida vince il derby flegreo per 4-1 e resta in corsa per la qualificazione del turno in Coppa Italia nonostante la prima sconfitta subita in casa contro il Barano. Nonostante le premesse, l’inizio non è dei migliori per i montesi che non entrano in campo in maniera brillante e subiscono il vantaggio dei bacolesi con Gelotto.

La prima frazione finisce sul punteggio di 1-0 per i padroni di casa. Ne secondo tempo entra in campo un Monte di Procida con un piglio diverso, nonostante le assenze last minute di Tizzano, Palma e Caccavale, i montesi, complici le prestazioni brillanti degli under classe 2000: Attanasio, Dorini e Colandrea, riescono a ribaltare le sorti del match.

Ad inizio secondo tempo si accende Di Matteo, che porta il risultato in parità sull’1-1. “Harry Potter” entra on fire e al 26′ del s.t. realizza la rete del 2-1. Sempre Di Matteo realizza su una bella punizione il 3-1 per i montesi e si porta il pallone a casa come da tradizione inglese per la tripletta messa a segno.

Al 45′ del s.t. arriva la ciliegina sulla torta che vale il 4-1 con la rete di Colandrea che suggella una splendida prestazione per se e per i suoi. Contento a fine partita il d.s. Ennio: ” La forma fisica sta migliorando di giornata in giornata e questa partita dimostra che abbiamo una rosa duttile e di prospettiva per affrontare questo campionato”.

TABELLINI

Bacoli Sibilla 1925: Esposito, Cuomo, De Filippo(30’st Capuano), Costagliola, Carezza, Salvati, Izzo(21′ st Loasses), Gelotto, Bottonaro(39’st Cristiano), Mazzeo, Manco. A disposizione: Liccardo, Amato,Barbato, Massa. Allenatore: Antonio De Stefano

Monte di Procida: Del Gaudio, De Luca, Del Giudice M., Borrino, Carannante, Rotta, D’Auria( 1’st Colandrea), Attanasio( 1’st Ercole), Esposito(30’st Dorini), Di Matteo, Caputo. A disposizione: Del Giudice G., De Curtis, Gioiello, Tizzano Allenatore: Salvatore Ambrosino

Reti: 23’pt Gelotto, 6’st, 26’st e 35’st Di Matteo, 45′ st Colandrea

Ammoniti: Mazzeo, Costagliola, Salvati, Ercole, Dorini, Colandrea



Lascia un commento