U17: Comunicato Stampa sulla gara di ritorno playoff

L’A.S.D. Monte di Procida Calcio rende noto che il match relativo all’under 17 montese contro la Frattese, in programma lo scorso sabato 20 maggio alle ore 16,30, valevole per il ritorno dei quarti di finale, non è stato disputato regolarmente non di certo per volontà della società scrivente.

Sul portale Campania Football, lo scorso 20 maggio, è stato pubblicato un articolo nel quale la società Frattese si professava come

amareggiata e incredula spiega di essersi messa a disposizione degli avversari spostando prima il match (inizialmente programmato per domenica pomeriggio) al lunedì (su decisione del C.R. Campania) e in un secondo momento sempre su richiesta degli ospiti al Sabato.

 

L’A.S.D. Monte di Procida Calcio precisa e sottolinea che la società Frattese, in realtà non si è messa a disposizione per la variazione della data, nonostante la stessa società era a conoscenza che molti tesserati montesi appartenenti all’under 17, dovevano giocare in prima squadra il giorno dopo domenica 21 maggio, nel match per gli spareggi play off contro la Calpazio, match valevole per la promozione in eccellenza del club.

Quindi questa società non partecipando alla partita dello scorso sabato, ha perso a tavolino per 3-0 la partita ed è uscita completamente dalla competizione.

Ma teniamo a spiegare nel dettaglio come sono andate realmente le cose per mettere ben in chiaro che questa società non meritava un tale trattamento.

Nella giornata di lunedì 15 maggio un nostro dirigente aveva contattato un dirigente della Frattese avviando tramite la Chat di Whatsapp la seguente conversazione:

Lo scorso mercoledì 17 maggio, la Frattese ci comunica che la partita sarebbe stata disputata domenica 21 alle ore 16, in contemporanea con la gara play-off Mons Prochyda vs Calpazio.

Tutto questo può qualificarsi semplicemente come un caso? Non ci crediamo di certo.

La società montese saputa la data, si attiva subito con la Federazione: cercando di far capire al segretario e presidente che ci sono molti under che vengono utilizzati anche dalla Prima squadra e di sicuro tra i convocati per la finale playoff.

In virtù di ciò per l’under 17 il Monte di Procida rischiava seriamente di non raggiungere un numero congruo di convocati disponibili per onerare l’impegno in questione.

L’under 17 del Monte di Procida, infatti, contribuisce in maniera determinante alla prima squadra con ben 6 giocatori sempre presenti tra i convocati ogni settimana.

A tale nostra richiesta la Federazione, in prima istanza, accetta le motivazioni del Monte di Procida ritenendole giuste e sensate e d’ufficio, nel comunicato di giovedì 18 maggio, fissa la data del match a Lunedì 22 Maggio alle ore 16:30.

Ecco il comunicato ufficiale della FIGC del 18 maggio:

Ma la Frattese invia un fax alla Federazione nel quale evidenzia di non aver la struttura a disposizione per lunedì 22 maggio.

Il fax in questione viene utilizzato dalla Federazione nel successivo comunicato del 19 maggio 2017, nel quale dichiara:

Il Monte di Procida ricontatta nuovamente sia la Frattese che la Figc chiedendo a questo punto un rinvio del match, sottolineando nuovamente l’impossibilità di onerare l’impegno calcistico per mancanza di tesserati al seguito, in virtù sempre, dell’impegno play off di domenica della prima squadra.

Avevamo dato la nostra disponibilità a recuperare il match, in qualsiasi giorno della settimana, Lunedi, Martedì, Mercoledì, ma la Frattese si oppone a tutto ciò.

Evidentemente la voglia di andare in semifinale da parte dell’U17 della Frattese era cosi forte da dimenticare i veri valori di questo sport?

Perché la Frattese aveva affermato con veemenza di non avere a disposizione il campo lunedì 22 maggio, mentre nell’articolo di Campania Football sostiene il contrario? Ovvero di essere a disposizione a giocare lunedì 22 maggio.

Di certo un bel mistero, difronte al quale restiamo increduli e scioccati per una totale mancanza di sportività nei nostri confronti.

Quindi la Frattese non ci venga a dire che ha cercato di aiutarci per pulirsi la coscienza. Con questa sconfitta a tavolino, non perdono solo i nostri ragazzi che si sono tanto allenati per questa gara, ma perde il calcio.

La cosa bella, tra le altre cose, è che nel match di andata, disputatosi a Monte di Procida, avevamo pianificato l’incontro per LUNEDI 15 maggio per impegni della 1° squadra. La federazione in quel caso ci faceva sapere, tramite il suo delegato al settore giovanile scolastico, che per i match di playoff, se diversi dal giorno stabilito (cioè la domenica) bisognava avere il parere favorevole anche della società ospitata. Specificava, inoltre, che la Frattese non era d’accordo poichè non aveva tutta la rosa al completo. In quel caso la figc ci faceva spostare il match al sabato. 

Complimenti anche alla figc per la coerenza dimostrata!

Infine, ecco la nota pubblicata dalla pagina Facebook ufficiale della Frattese:

Motivi ancora oscuri????!?!?!

Questa società teneva a precisare tale incresciosa faccenda, perchè è sempre stata una società disponibile ed ospitale, ma in questo caso difronte ad un motivo oggettivamente serio, la sportività è stata messa da parte per vincere facile.

Ricordiamo alla Frattese che le vittorie più belle e vere sono quelle sudate sul campo di calcio e non frutto di un burocrate che le dispone a tavolino.

di Ufficio Stampa ASD Monte di Procida Calcio.



Lascia un commento